Appearances & Events

Celestial Timepiece

Those wishing to schedule a JCO speaking engagement should contact Steven Barclay at: steven@barclayagency.com, or visit the web site at: Steven Barclay Agency.


Saturday & Sunday, July 15 & 16, 2017
Barolo, Italy — Collisioni Festival
On July 16 JCO to be interviewed onstage. Audience Q & A, and book signing.

Wednesday, July 26, 2017
Sarasota Springs, NY — New York State Writers Summer Institute

Wednesday, October 4 – Sunday October 8, 2017
Bilbao, Spain — Ja! Bilbao International Literature and Art with Humor Festival

Thursday, October 12, 2017
Chicago, IL — Poetry Foundation. Evening poetry reading, commentary, Q&A, book signing.

Thursday, October 26, 2017
Ann Arbor, MI — University of Michigan. Afternoon class, then 5:30 PM reading and Q&A, book signing.


Photo: New Hampshire Public Radio


View original post

Advertisements
Posted in Art | Leave a comment

Accorte casalinghe o macchine del sesso

Lunanuvola's Blog

Oggi, 30 settembre 2013, articoli in prima pagina sui principali quotidiani italiani (tolta l’apertura di tutti sulla crisi politica) che riguardano donne:

Miley Cirus nuovo scandaloso video – Ber Refaeli super sexy – Katy Perry lancia nuovo profumo – Capriotti e Cicogna modelle per un giorno – Pamela Anderson in total white – Anne Hathaway, shorts e curve morbide – La più bella è Megan, filippina – Rihanna fa la donna gatto – Antonella Mosetti supersexy in shorts – La figlia di Sean Penn è il nuovo amore di Pattison – Kim Kardashian bionda per sembrare Beyoncé – Kate Winslet: il lavoro mi piace ma l’amore di più.

Aggiungete svariati articoli su sfilate di moda che concernono per lo più stilisti uomini e modelle donne. Immagini ammiccanti al meglio e sguaiate al peggio corredano i pezzi.

Oggi, 30 settembre 2013, articoli in prima pagina del New York Times che riguardano…

View original post 847 more words

Posted in Art | Leave a comment

Mamma! Quando te ne vai, salutami!

montessoriacasa

nina al telefono“Vai adesso che non ti guarda!” dice la nonna/la tata/il papà….

E così la mamma, in punta di piedi, apre la porta e si allontana, tirando un sospiro di sollievo non sentendo il proprio figlioletto piangere.

Trascorsi pochi minuti il bambino comincia a guardarsi intorno smarrito…. Cosa cercherà? forse la sua mamma?

“Che c’è amore?” dice la nonna/la tata/il papà facendo finta di non capire.

Il piccolo, ovviamente, scoppia a piangere.

Allora, la nonna/la tata/il papà, provano a consolare, con estrema fatica, il cucciolo smarrito cercando di sdrammatizzare.

Ebbene, per questo piccoletto la sua mamma è sparita, non è andata via, è proprio sparita. Quando, in realtà, sappiamo bene, è solamente andata a lavorare, a fare la spesa o dal dentista!

Si crede di far bene lasciando il bimbo tranquillo quando ci allontaniamo, ma in realtà non c’è nulla di peggio.

Il bimbo va salutato, sempre!!! Rischiando magari di scatenare…

View original post 207 more words

Posted in Art | Leave a comment

La Sicilia delle “madri di giorno”: sfruttamento femminile legalizzato?

Sud.

Tagesmutter e nidi di famiglia autonomi

sicilia

Sei siciliana? Sei mamma? Sei casalinga? Non hai abbastanza carico di lavoro non retribuito in famiglia? Perchè non fai un po’ di volontariato presso qualche cooperativa o associazione come “madre di giorno”?

No, non si tratta di uno scherzo. Quanto della realtà di donne della Sicilia, una Regione fiaccata già da diverse problematiche, tra cui l’elevata disoccupazione femminile (24,9%) ed in cui solo il 5,1% dei bambini ha accesso ai nidi comunali. Una situazione drammatica, in cui il mestiere della tagesmutter potrebbe, se valorizzato, portare occupazione (specie femminile), sostenere la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura di tanti e permettere a parte di quel 95% dei bimbi siciliani tagliati fuori dai nidi comunali di trovare una modalità di accudimento rispettosa delle proprie esigenze.

Invece, ecco cosa ha previsto la regione Sicilia in tema di servizi educativi in contesto domiciliare. Essi vengono prestati da una figura denominata «madre di…

View original post 359 more words

Posted in Art | Leave a comment

L’AMACA del 25/04/2015 (Michele Serra)

Triskel182

MISURARE il grado di “felicità” di un Paese è ovviamente impossibile. Troppi, e troppo difformi, i criteri di misurazione. Ma nelle varie e discutibili classifiche stilate da riviste o centri studi c’è una costante: difficilmente troverete un Paese povero ai primi posti e uno ricco agli ultimi; perché se il denaro, come dicono, non dà la felicità, la miseria certamente produce infelicità, insicurezza, servitù. Secondo la Columbia University, per esempio, la Svizzera guida la classifica dei Paesi “felici”, seguita dai Paesi nord-europei quasi al completo, più Canada e Australia. Al reddito pro capite alto si aggiunge un basso livello di corruzione e la conseguente solida fiducia nella classe politica.

View original post 110 more words

Posted in Art | Leave a comment

Le scuole del Celio

…. Celio laico….

Per favore non mangiate le margherite!

Roma, quartiere Esquilino, il più popoloso della città. Delle scuole pubbliche dell’infanzia ho scritto, le scuole private invece sono tutte gestite da ordini religiosi ad esclusione della Maisonette, una scuola molto costosa dove insegnano inglese e francese.

Desidero che Adriano frequenti una scuola laica e che segua un percorso spirituale personale, come e quando vorrà.

Per cercare una scuola privata laica normale, intendo senza particolarità come il bilinguismo, bisogna spostarsi sul colle più vicino, il Celio.
Arcobalena, Celio Azzurro, Centro educativo San Gregorio, tutte strutture nate da occupazioni. Tutte vicinissime. Un triangolo in un fazzoletto di verde che guarda la città eterna.
Riesco a recuperare notizie sulle prime due, della terza mi accorgo quando vado al primo appuntamento con le maestre dell’Arcobalena.

La scuola Arcobalena
Bisogna prenotarsi. C’è un giorno in cui chiamare e devi farlo prima che puoi perché quella prenotazione ti posiziona in lista…

View original post 619 more words

Posted in Art | Leave a comment

Un giro per le scuole materne pubbliche del Municipio I, Roma.

Scuole dell’Infanzia I municipio…..

Per favore non mangiate le margherite!

Ora che ho finito di visitare le scuole dell’infanzia dei tre rioni qui intorno mi rendo conto di quanto sia stata fortunata a frequentare l’asilo nido comunale Coccole e co. che è abbastanza fedele al suo nome, con spazi grandi e accoglienti e lo spirito di Maria Montessori a proteggere i bimbi. Il viaggio ricomincia, ora tocca alla materna. Sono in cerca di

  • uno spazio verde all’aria aperta in cui i bimbi possano giocare liberamente
  • educatori sereni e disponibili
  • aule grandi e ben attrezzate e spazi transitori di gioco

Spero di trovare anche

  • un bravo cuoco (sapendo che sull’origine degli alimenti c’è poco margine di scelta)
  • laboratori di musica, attività sportive, un progetto formativo a cui poter partecipare
  • un’associazione di genitori che si occupa di far funzionare le cose che non vanno, con cui poter collaborare

Comincio col visitare le scuole materne pubbliche, che a differenza dei nidi sono gratuite…

View original post 874 more words

Posted in Art | Leave a comment