La Sicilia delle “madri di giorno”: sfruttamento femminile legalizzato?

Sud.

Tagesmutter e nidi di famiglia autonomi

sicilia

Sei siciliana? Sei mamma? Sei casalinga? Non hai abbastanza carico di lavoro non retribuito in famiglia? Perchè non fai un po’ di volontariato presso qualche cooperativa o associazione come “madre di giorno”?

No, non si tratta di uno scherzo. Quanto della realtà di donne della Sicilia, una Regione fiaccata già da diverse problematiche, tra cui l’elevata disoccupazione femminile (24,9%) ed in cui solo il 5,1% dei bambini ha accesso ai nidi comunali. Una situazione drammatica, in cui il mestiere della tagesmutter potrebbe, se valorizzato, portare occupazione (specie femminile), sostenere la conciliazione dei tempi di lavoro e di cura di tanti e permettere a parte di quel 95% dei bimbi siciliani tagliati fuori dai nidi comunali di trovare una modalità di accudimento rispettosa delle proprie esigenze.

Invece, ecco cosa ha previsto la regione Sicilia in tema di servizi educativi in contesto domiciliare. Essi vengono prestati da una figura denominata «madre di…

View original post 359 more words

Advertisements

About alexurbe

Italy - Nemo propheta in patria
This entry was posted in Art. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s